17 novembre 2006

STORIE DA BAR SPORT

RE'TTEEE!!
"Mariuccia a vo de là se no in cò a masi quaidun"(Mariuccia vado di la se no oggi ammazzo qualcuno). Chi dice queste parole è il Pierino padrone del "PIERINO'S BAR" (la fantasia e l'egocentrismo lo hanno sempre contraddistinto). Il Pierino è un personaggio "mitttico" (si con tre t) del mio paese. Ha 65 anni e ha una stazza imponente: 180 cm per 150 kg. Segni particolari: è un milanista sfegatato!! Io tutti i giorni vado al "Pierino's bar" per bermi un espresso e lo vedo li il Pierino. E' vestito sempre nello stesso modo: polo a maniche corte di color bleu, grembiulino bianco portato sopra ai jeans tenuti su da delle bretelle alla Bud Spenser. Sta seduto sullo sgabellone dietro alla cassa per tutto il giorno e da li non si muove di un centimetro. Chi fa tutto, cioè chi lavora veramente, al bancone è quella "Santa Donna" della Mariuccia la moglie del Pierino. La Mariuccia è una donna d'altri tempi, ha 60 anni e ha una vitalità incredibile. Sempre con il sorriso sulle labbra e sempre pronta ad aiutare il prossimo. Sinceramente vado in questo bar non tanto per la bontà del caffè (per favore non ditelo alla Mariuccia potrebbe rimanerci male) ma per i commenti alle partite del campionato di calcio, commenti che definirei esilaranti. Però ultimamente al bar non si può più parlare di calcio il Pierino è in crisi e "stoppa" qualsiasi discussione. L'origine della sua crisi è da far coincidere con l'inizio della crisi della sua squadra del cuore il Milan. In questi anni il Pierino ha massacrato i tifosi di tutte le squadre ma soprattutto ha sfinito gli interisti. Il Pierino, infatti, tutte le volte che vede entrare nel suo bar un interista digrigna i denti ed ingoia malamente la presenza. Per ognuno di essi (gli interisti) ha uno sfottò personale. Sentirlo è uno spasso (il mio è:" PROF. con tutti i soldi che abbiamo speso per farla studiare ci è diventato interista! l'è minga pusibil!") è un poeta!. Ma torniamo al "Pierino's bar". In questo bar tutte le partite di calcio sono seguite, in silenzio religioso, tassativamente alla radio. Chi si trova all'interno del bar durante una partita o sta zitto o viene scaraventato fuori!! Non ci sono alternative! Durante le partite solo il Pierino può permettersi commenti ad alta voce e il suo preferito è: RE'TTEEE!! che il Pierino ripete ad ogni gol che segna il Milan e al termine della partita quando il Milan vince!(se vince!) L'altro giorno sono li, come tutti i giorni alla solita ora, al bar stò sorseggiando il mio caffè e sento confabulare il gruppetto degli interisti seduti al tavolino difronte:"non se la può cavare così, dobbiamo trovare il modo di fargli pagare tutte le prese in giro subite in questi ultimi anni e questo è il momento giusto!" Chi parlava era il MARIET(Mario). "Si ma coma possiamo fare?" chiedeva il gruppo. L'idea arrivò dal Giulio(soprannominato il filosofo per i suoi silenzi "parlanti"): "e se noi passando davanti alla cassa, uno alla volta, dicessimo ad alta voce: "RE'TTEEE". Un boato accompagnò il successo dell'idea. Il commento unanime:"il filosofo è un GENIO" Concordavo la trovata era geniale. E così fecero.Erano in tre.Uscirono dal bar rientrarono uno alla volta! Io mi pregustavo la scena. Passò il Mariet davanti alla cassa e disse: Rètteee! Passò il Giulio e disse Rètteee! Passò il Togn(l'Antonio) e disse Rètteee!! Tutti ridevano, tutti applaudivano uno spettacolo incredibile! Ma non era finita! Dal fondo della salone del bar si sentì una vocina di una bimba la NICO(Nicoletta),5 anni uno splendore di bambina, tutta capelli rossi, l'amore del nonno!! La nipote del Pierino! che urlava:"RE'TTEEEE- RE'TTEEE- NONNO RE'TTEEE!!!". Il Pierino si alzò dallo sgabello, lo sgabello cadde e il silenzio piombò nel locale e si sentì la fatidica frase:
"MARIUCCIA A VO DE LA' SE NO IN CO' A MASI QUAIDUN !!!"

2 commenti:

rina ha detto...

Il racconto e' carino.

simo ha detto...

Concordo con Rina.
Il racconto rende proprio l'idea di chi è vincente nella vita e per una volta non accetta di esser perdente.